Il parco Nazionale della Majella è stato istituito nel 1991, rendendo area protetta tutto il massiccio, che si estende fra le tre provincie dell’Aquila, di Chieti e Pescara. E’ un Parco selvaggio, ancora poco battuto dal turismo, habitat ideale per innumerevoli specie faunistiche: è la patria del lupo, dell’orso, del cervo, dell’aquila e sono stati recentemente avvistati anche esemplari di linci, che si pensava fossero estinte in quella zona. Sono state censite oltre 1500 specie vegetali e oltre 150 specie animali, alcune delle quali tovano in queste montagne il loro ultimo rifugio.